L'abito da sposa di Luisa: una scelta "speciale"

14 Maggio 2017

La nostra Luisa è una sposa pacata, riservata, legata alla famiglia e alle tradizioni, sogna un matrimonio semplice, come lo è lei... La sua scelta di abito, infatti, è stata molto bella, sentita e di grande impatto emozionale; l’abito da sposa di sua mamma, rivisitato in chiave moderna, secondo lo stile attuale. Ma procediamo per gradi...

Siamo a novembre. Al  suo primo appuntamento Luisa ci racconta, che era stata particolarmente incuriosita dal nostro servizio di restyling degli abiti vintage, così si presenta già con l’abito della mamma. A prima vista la nostra impressione e quella di un abito, si ingiallito, ma mantenuto bene, nonostante i suoi ben 40 anni, ma bisognerà una attenta valutazione  sullo stato di conservazione del tessuto e delle fibre, dopo il lavaggio. Così, intanto, ci spostiamo in sala prove e inizia ad indossare i nostri modelli che più si addicono al suo stile ed al suo essere. La sua preferenza si restringe a due capi semplici e scivolati, più o meno coprenti sopra; anche se il matrimonio è previsto nel mese di luglio, lei non ama scoprirsi tanto...

Dopo circa una settimana siamo pronti a comunicare alla nostra sposa, lo stato definitivo dell’abito della mamma, precedentemente lavato e tirato a lucido! Un abito nuovo, di un bianco quasi accecante... veramente bello! Il tessuto ha mantenuto una buona resistenza e con le giuste accortezze potrà essere lavorato senza problemi; una grande gioia per la nostra Luisa! Ma ancora una volta vuole riprovare i nostri due abiti da collezione che l'avevano colpita in precedenza; entra in confusione, ma dopo una lunga indecisione, prevale l’affetto... con la scelta del suo inimitabile abito vintage! A questo punto le verranno schizzate tre tipologie di abito, secondo la sua idea e la morfologia dell’abito stesso, scegliendo il suo definitivo.

Il nuovo anno è appena iniziato e per Luisa si avvicina il tempo della prima prova.

Per varie settimane l’abito è stato elaborato; sono state eliminati dettagli tipici degli anni ’60-’70, lo scollo e le maniche con motivo a volant e plissettato, parte della fodera che copriva l’intero corpetto, sostituite alcune parti interne e l’intero tessuto della gonna, che riportava lo stesso motivo plissettato, raso terra, senza strascico... Non è stato facile per noi riuscire a trovare la stessa particolare tonalità cromatica del ricamo sopra; un conto è confezionare un abito completamente da zero, un altro adattarsi ad una base già esistente, ma c’è l’abbiamo fatta... che grande sfida quest’abito!

1^ prova, siamo a maggio. L’abito adesso si presenta abbozzato e con le dovute caratteristiche relativo al bozzetto da lei scelto; il corpino più scollato, reso semi-trasparente, con maniche a ¾  con scollatura semi-profonda sul retro e gonna liscia in chiffon adesso con strascico... La trasformazione è già evidente e la nostra sposa ne rimane davvero colpita; anche la sorella, che esclama sbalordita – "ma siamo sicuri che è lo stesso abito?" – che bella soddisfazione! In questa occasione proverà l’abito con l’intimo scelto e modelleremo meglio il tutto in base la sua forma. Le scarpe sono già state scelte, quindi anche la lunghezza esatta dell’abito verrà appuntata.

Alla 2^ prova, Luisa, verrà accompagnata da mamma, sorelle, cognata e suocera. L’abito è ormai quasi pronto; mancano solo i bottoncini sul retro e qualche punto luce sul corpetto. Un momento davvero emozionante per lei, come ci fa notare prima di scendere in sala, dietro la tenda… Lo stupore è stato davvero tanto per chi non aveva ancora visto l'abito... La suocera non aveva saputo, fino ad allora, della particolare scelta fatta da Luisa, per cui è stata una vera sorpresa anche per lei! Anche la scelta degli accessori è stata molto apprezzata; le scarpe, un paio di sandali, precedentemente di colore grigio/argento, che verranno rese bianche di base e poi completamente rivestite col tessuto ricamato rimanente dello stesso abito e due fiori lavorati a mano, sempre in tessuto e con swarovsky, come accessorio per capelli… davvero un prezioso e appropriato total look!

3^ ed ultima prova, pochi giorni prima del matrimonio: siamo al momento della prova generale con tutti i suoi accessori. Luisa viene accompagnata dalla sua parrucchiera di fiducia e iniziamo con la bozza della sua acconciatura. La prepariamo e adesso è davvero pronta ad ammirarsi in tutto il suo splendore. Un appuntamento questo, forse il più emozionante... sarà per la presenza stavolta anche del papà… Chissà, forse un po’ per orgoglio, un po’ per non “contagiare” la figlia, la sua emozione rimane trattenuta, ma i suoi occhi tanto chiari, quanto lucidi, riflettono un momento che rimane velato, ma non può essere nascosto... - che bei momenti! - mi dico fra me e me.

Insieme decidiamo il velo; perfetta! Tutto è pronto, ma ancora, una piccola richiesta da parte della sposa ci prende di sorpresa... e ci piace moltissimo; gli sposi inginocchiandosi all’altare vorranno stupire parenti ed amici con un insolito gesto; una scritta sotto le scarpe visibile a tutti (o almeno ai più vicini!) con un testo di Vasco “C’è chi dice no”, davvero originale, che carini!

Il 22 luglio “Loro hanno detto sì”... A fine ottobre hanno compiuto 3 mesi di matrimonio, mentre i suoi genitori 40 anni insieme... che meraviglia, da far invidia alla più grande delle sognatrici!

Una meravigliosa scelta d’amore quella di Luisa... lo stesso abito avrà anche per lei la stessa magia nella sua storia d’amore!

Mariagrazia