Come nasce un abito Zahara

23 Novembre 2016

Vi siete mai chieste cosa abbia di speciale un abito da sposa sartoriale rispetto ad un abito da sposa realizzato in serie?

Il miglior modo per spiegarlo è raccontarvelo passo dopo passo…

Un abito da sposa sartoriale, quindi realizzato da zero su misura, possiede il pregio di formarsi da una vostra idea personale già al primo appuntamento in Atelier. Dopo una piacevole chiacchierata e capito quale sia il gusto, lo stile della sposa e quali modelli si addicono alle caratteristiche fisiche, si fanno provare alcuni capi della nostra collezione, sempre sartoriali.

Ma cosa succede se i vostri desideri non combaciano con gli abiti già pronti?

I nostri modelli precedentemente provati, saranno serviti come spunto e punto di partenza per realizzare l’abito da sposa personalizzato.

Si parte dai bozzetti prova, che saranno realizzati esclusivamente per voi e dalla scelta dei tessuti; l’insieme dovrà rappresentare la sposa in tutto il suo essere! Una volta preventivati i vari esempi, sceglierete il definitivo, che successivamente si trasformerà in modello sartoriale.

Si procede, all’interno del nostro laboratorio, con la creazione del  cartamodello, poi tagliati e assemblati i tessuti; solo le cuciture fondamentali verranno eseguite a macchina. Si inizia a montare l’abito sul manichino; in questa operazione delicata quanto fondamentale, il vostro abito da sposa inizia a prendere forma.

Da questo momento l’abito è pronto per la prima prova e la verifica su di voi; dopo questo momento, di solito se ci sono alcuni cambiamenti, si proseguirà con le correzioni e rifiniture.

A lavoro ultimato il  risultato sarà semplicemente UNICO perché l’abito sarà: PERSONALIZZATO, dato che la sposa può richiedere tutto ciò che desidera, PREZIOSO grazie al lavoro eseguito rigorosamente a mano, ESCLUSIVO poichè il modello nasce da un’idea esclusiva in Atelier e PERSONALE perchè indossato solo dalla sposa che lo ha scelto... Insomma il top!!!

Mariagrazia